back

Trattamento per Rimozione Tatuaggi

Rimozione tatuaggi Napoli

Descrizione trattamento

I tatuaggi sono sempre stati fin dall’antichità un fenomeno molto diffuso, che si è ulteriormente diffuso negli ultimi anni. Con il tempo i però cambiamenti nella chiarezza e nell’intensità di colore possono divenire incentivi alla rimozione dei tatuaggi. I laser utilizzati fino a poco tempo fa si sono rivelati sempre inutili, spesso deleteri esitando in ustioni e/o cicatrici evidenti; l’avvento del laser Q-switched ha rivoluzionato queste tecniche.

Per eliminare i tatuaggi in sicurezza si può ricorrere al Laser; le apparecchiature laser sono infatti strumenti medicali utilizzati da specialisti esperti, e gli interventi di cancellazione del tatuaggio sono precisi e minimamente invasivi.
La rimozione dei tatuaggi può essere effettuata con vari tipi di laser Q-switched. In genere si possono ottenere buoni risultati su tutti i tatuaggi, fatta esclusione per i colori chiari e le tinte pastello (rosa, verde, azzurro). Se il pigmento depositato è di cospicua entità e/o la profondità è eccessiva, possono rendersi necessarie molte sedute e la rimozione non può essere garantita.

Informazioni Utili

Quanto tempo ci vuole per rimuovere un tatuaggio?

Le tempistiche per eliminare un tatuaggio variano dalla grandezza del disegno, dal tipo di pigmento e dal grado di assorbimento del colore. In media, ogni singolo trattamento laser dura tra i dieci e i trenta minuti ma sono necessarie da un minimo di 3 sedute sino a 8 per ottenere i risultati desiderati. Bisogna inoltre ricordare che tra un trattamento e l’altro è necessario aspettare circa un mese.

Come si svolge il trattamento di rimozione del tatuaggio?

La seduta si svolge con una prima fase nella quale il medico specialista disinfetta l’area del tatuaggio.

Durante la procedura, la luce del laser viene indirizzata per pochi secondi nell’area della pelle dove si trova il tatuaggio; l’effetto del raggio si focalizza solo sui pigmenti colorati di tattoo senza intaccare le zone circostanti. La sensazione che si avverte è quella di calore.

La rimozione del tatuaggio è dolorosa?

Eliminare un tatuaggio non è un’operazione totalmente indolore; può essere accompagnata da sensazioni di calore intenso o pungente.
Per ridurre il dolore è possibile applicare prima della seduta una crema anestetica.

Cosa bisogna fare dopo il trattamento di rimozione del tatuaggio?

Subito dopo la seduta viene applicata una garza con un unguento nella zona interessata, che rimarrà comunque arrossata per qualche tempo.
In alcuni casi si possono formare delle piccole crosticine che cadranno da sole in pochi giorni. Il periodo di convalescenza dipende dall’estensione del tatuaggio e dalla capacità individuale di guarigione.

Nelle persone particolarmente sensibili il rossore può durare anche qualche settimana, mentre coloro che hanno una carnagione più scura possono notare un leggero “scolorimento” della pelle tatuata, che migliorerà nel tempo.

Se si prende sole è necessario utilizzare una crema ad altissima protezione solare.

Quali saranno i risultati?

Per prevedere in modo realistico quale sarà il risultato occorre considerare la scheda esplicativa dei pigmenti di colore utilizzati dal tatuatore; questa scheda indica la tipologia dei colori usati, la composizione e la provenienza. Altrettanto fondamentale è la valutazione del grado di assorbimento del colore dei tessuti cutanei di ciascun paziente.

Richiedi appuntamento