back

Intervento di Mastoplastica riduttiva (Riduzione del seno) Napoli

Mastoplastica riduttiva Napoli

Descrizione intervento

Mammelle troppo grandi e pesanti possono creare fastidio alle spalle, al collo e alla colonna vertebrale ed anche determinare macerazione dei solchi sotto le mammelle. Le donne con un seno esageratamente grande sono affette da gigantomastia, esse possono sentirsi a disagio nelle situazioni in cui è necessario mostrarsi a torso nudo (in piscina, al mare) e sono impossibilitate a fare alcuni sport. La mastoplastica riduttiva mira a rimodellare l’aspetto del seno riducendolo e conferendogli una forma bella e naturale. Grazie all’intervento, il seno acquista un aspetto più rotondo e gradevole. Si può approfittare della mastoplastica riduttiva per correggere eventuali differenze di volume tra le mammelle e per ridurre il diametro delle areole, se eccessivo.

Durata Intervento 60-90 Minuti

Ospedalizzazione 1 Giorno

Anestesia Generale o Locale

Recupero 3-5 Giorni

Esempi di Prima e Dopo

Informazioni Utili

Per chi è indicata la mastoplastica riduttiva

“Sono una paziente adatta per un intervento di mastoplastica riduttiva?”

Le caratteristiche della paziente adatta a questa procedura sono le seguenti:

  • il seno è sproporzionatamente grande nei confronti del corpo
  • il seno si presenta pendulo e pesante con le areole verso il basso
  • il seno induce dolore a carico della schiena per il peso mammario e il baricentro spostato
  • le dimensioni del seno limitano l’attività fisica

La paziente che richiede di sottoporsi a mastoplastica riduttiva spesso soffre di dolori a carico della colonna vertebrale

La visita preliminare

In che consiste la visita preliminare per la mastoplastica riduttiva?

La visita preliminare per la mastoplastica riduttiva consiste nella valutazione da parte del Dott. Domenico Campa di ciò di cui ha bisogno la paziente. E’ molto importante cercare di capire quali sono i desideri di chi si sottopone a tale intervento, offrire consigli e spiegare il procedimento che verrà utilizzato e cosa aspettarsi nei mesi successivi. Una giusta consapevolezza costituisce un aspetto importante del processo ed un’accurata pianificazione dell’intervento ne garantisce il successo e la piena soddisfazione della paziente. E’ inoltre importante che durante la visita vengano spiegati con dei disegni tecnici sul torace i limiti imposti dalla conformazione anatomica da cui si parte per ottenere poi il risultato desiderato.

L’intervento di mastoplastica riduttiva

“cosa mi succederà durante l’intervento di mastoplastica riduttiva?”

Durante l’intervento non si agisce sulla parte muscolare, ma solo su ghiandola e cute, pertanto esso è poco doloroso. La durata media dell’intervento si aggira intorno ai 45 minuti, avviene in anestesia locale e sedazione endovenosa.
Le incisioni eseguite sono 2: attorno all’areola e lungo la piega sottomammaria. Segue la riduzione del tessuto mammario (ghiandolare + adiposo) e quindi di quello cutaneo. L’areola di solito viene anch’essa ridimensionata. A volte è necessaria la terza incisione detta a T invertita. Normalmente la sensibilità cutanea rimane invariata ma è possibile una parestesia temporanea. La capacità d’allattamento può essere negativamente influenzata e di conseguenza si consiglia di posticipare l’intervento a dopo la fine dell’ eventuale allattamento programmato. Dopo la riduzione seno, verranno applicati appositi drenaggi e bendaggi.

Post operatorio: dopo la mastoplastica riduttiva

“quali saranno le attenzioni che dovrò fare nei giorni seguenti la mastoplastica riduttiva? e per quanto sarò obbligato a queste attenzioni?”

È necessario rimanere a riposo nei 2 giorni successivi all’intervento. A partire dal terzo giorno si potrà riprendere a svolgere una vita normale evitando però attività faticose, saune, bagni turchi e l’esposizione al sole. Nei primi due giorni potranno apparire gonfiore ed ecchimosi intorno alla regione trattata. Il risultato estetico conseguibile è generalmente molto soddisfacente e duraturo ma non permanente, in quanto sarà sempre condizionato dal vari fattori come aumento e perdite di peso, gravidanze, ecc.

Tempi di ripresa

“quanto dovrò aspettare prima di riprendere le normali attività dopo un intervento di mastoplastica riduttiva?”

Generalmente dopo 3 giorni si é tranquillamente in grado di riprendere lavori d’ufficio o lavori che non comportino particolari sforzi fisici. A tre settimane dall’intervento chirurgico è possibile riprendere progressivamente tutte le normali attività compresa quella sportiva.

Rischi e complicanze della mastoplastica riduttiva

Quali sono le possibili complicazioni in un intervento di mastoplastica riduttiva?

Qualsiasi procedura chirurgica, per quanto di modesta entità ed eseguita su pazienti in buone condizioni generali, comporta la non prevedibile possibilità di complicazioni generali. Statisticamente si può affermare che in persone in buone condizioni generali, i cui esami clinici preoperatori non dimostrino alterazioni significative, l’insorgenza di complicazioni è rara. Al pari di ogni altro tipo di intervento chirurgico la mastoplastica riduttiva può dare luogo a complicazioni sia anestesiologiche (che verranno discusse durante il colloquio con il Medico Anestesista) che postchirurgiche generali o specifiche. Raramente si possono verificare sanguinamenti, infezione, cicatrici cheloidee e alterazioni della sensibilità dell’areola e del capezzolo (soprattutto in pazienti fumatrici). Ricordiamo che comunque le complicazioni sono tutte facilmente gestibili. Alcune volte possono residuare difficoltà a futuri allattamenti.

Alcune domande frequenti

Resteranno cicatrici dopo una mastoplastica riduttiva?

Le cicatrici provenienti dall’intervento di mastoplastica riduttiva sono poco visibili, perché situate in pieghe naturali (solchi sottomammari o in corrispondenza delle areole mammarie). Generalmente la loro visibilità diminuisce con il tempo.

Leggi gli articoli sull’argomento

Richiedi appuntamento