Correzione Asimmetrie Mammarie
La tua armonia, pronta per essere riscoperta
Le asimmetrie sono naturali nel corpo di una donna, ma a volte sono tanto marcate da generare disagi psicologico-relazionali. La correzione delle asimmetrie mammarie riporta l’armonia nel tuo corpo.
Durata dell’intervento
1-2 ore
Ospedalizzazione
Nessuna
Anestesia
Generale o locale
Tempo di recupero
7 giorni
Durata dell’intervento
1-2 ore
Ospedalizzazione
Nessuna
Anestesia
Generale o locale
Tempo di recupero
7 giorni

INFORMAZIONI SULL’ INTERVENTO

In cosa consiste l'intervento?
Durante la visita preliminare, il Dottor Campa ti spiegherà il procedimento e il tipo di protesi, attraverso simulazioni con disegni tecnici, protesi di prova e sistemi computerizzati. L’intervento di correzione delle asimmetrie mammarie è diverso da caso a caso: Nel caso di seni piccoli e non molto diversi, si inseriscono protesi di volumi differenti con la mastoplastica additiva. Nel caso di un seno più grande o calante dell’altro, si può intervenire con tecniche di mastopessi o mastoplastica riduttiva. La scelta delle protesi va fatta secondo le tue aspettative, caratteristiche anatomiche e anamnesi generale.
Post-operatorio
I tempi di recupero sono molto veloci, senza particolare dolore dopo l’intervento. Le dimissioni avvengono nel giorno stesso o quello successivo, dopo due emocromi di controllo. Dopo la prima medicazione, dovrai indossare un reggiseno specifico per 4 settimane, 24 ore al giorno. Il dolore post-operatorio, che non è mai eccessivo, viene controllato con antidolorifici e scompare dopo 24-48 ore. Dopo 3 giorni potrai riprendere lavori d’ufficio o lavori senza particolari sforzi fisici. Per 7 giorni, è vietato: guidare; fare sforzi di ogni tipo con le braccia
Risultati
Subito dopo l’intervento, il seno sembrerà lievemente più grande per il lieve gonfiore post-operatorio, che si ridurrà nei primi giorni. Dopo 1-2 mesi, le mammelle torneranno ad essere morbide, dopo 6 mesi il risultato sarà quello definitivo.
Rischi
Come ogni intervento chirurgico, la correzione delle asimmetrie mammarie comporta la possibilità non prevedibile di complicazioni generali. Tuttavia, in persone in buone condizioni generali, l’insorgenza di complicanze è rara. Esistono complicanze specifiche legate all’intervento di correzione delle asimmetrie mammarie, come la contrattura capsulare, nota anche come causa di rigetto della protesi. Oggi, questa complicanza è sempre più rara grazie agli accorgimenti tecnici che riducono la causa, individuata nel microfilm batterico: uso di protesi di ultima generazione; tecnica Dual Plane; docce disinfettanti pre-operatorie; cerotti di protezione sui capezzoli. Tra le altre complicanze, comunque rare, ci sono: infezione che può determinare la necessità di rimuovere le protesi, formazione di sangue nella tasca (ematoma) o siero (sieroma), facilmente gestibile con l’uso dei drenaggi, asimmetrie residue. Tutte le rare complicazioni sono comunque facilmente gestibili.