back

Chirurgia plastica e fake news

fake news medicina

La problematica relativa alla diffusione di notizie false sul web è davvero ormai nota.

L’Unione Europea ha messo in atto una serie di procedure volte al contrasto della disinformazione on line. Poche settimane fa è stata annunciata l’espansione del fact-checking program (algoritmo che permetterà di scovare le notizie false) dagli Stati Uniti a tutto il mondo. La lotta alle fake news è già stata messa in atto dai colossi del web da anni, ma è soprattutto nei social network che si trova terreno fertile alla divulgazione e condivisione delle notizie che hanno l’aspetto di veritiere, ma dietro cui si celano menzogne. I motivi sono vari, per strategie politiche o per scopi di lucro attirando così sempre più utenti ai loro siti.

La lotta alle notizie false si fa sempre più aspra, ed è di fondamentale importanza per il settore della medicina estetica e della chirurgia plastica.

Instagram d’ora in poi etichetterà i contenuti considerati falsi o parzialmente falsi, riducendo la loro diffusione all’interno della piattaforma. I fact-checker, si occuperanno di analizzare i contenuti.

La catalogazione dei contenuti ritenuti falsi verranno rimossi dalla sezione Esplora e Hashtag. Essendo della stessa proprietà (Zuckerberg) se qualcosa verrà valutato come falso o parzialmente falso su Facebook, verranno etichettati fasulli automaticamente anche i contenuti identici se pubblicati su Instagram.
Da sempre il settore della medicina estetica e della chirurgia plastica è fortemente sensibile alla diffusione di falsi miti e contenuti non veritieri relativi ai trattamenti.
Per questo è di fondamentale importanza quando si effettua una ricerca sul web, nel campo della chirurgia plastica degli interventi, prestare attenzione alla veridicità dei contenuti pubblicati nei siti, facendo affidamento soprattutto a quelli gestiti da chirurghi plastici specializzati e certificati.

Gli utenti hanno diritto alla possibilità di approfondire in modo serio e documentato i trattamenti di medicina estetica o chirurgia plastica più adatti alle loro esigenze.

Tra le parole più ricercate su Google ad esempio troviamo mastoplastica, mastopessi, rinoplastica, lifting e via via gli interventi più diffusi a Napoli e Roma dietro cui si celano migliaia di siti sull’argomento. A volte gli utenti trovano più rapido utilizzare il confronto nei gruppi social in cui ci si confronta e si cercano esperienze su questi interventi o sui chirurghi.

Il contatto diretto con il medico è sempre importante, prima di effettuare sondaggi tra pazienti è sempre più saggio rivolgersi al proprio medico senza tabù. Il Dott. Domenico Campa è sempre lieto di poter dare tutte le informazioni richieste per una corretta assistenza al paziente.

Articoli correlati

Etica e chirurgia plastica estetica

Chirurgia Etica

In ogni epoca l’uomo ha cercato di migliorare la propria fisicità, ma mai come in questo momento storico complice l’intensità…

Pubblicazioni
Ricerca Google chirurgia plastica

Chirurgia Plastica e Google

Spesso il primo approccio alla chirurgia plastica viene fatto su internet. Così come quando si vuol acquistare un passeggino nuovo…

Pubblicazioni