back

Chirurgia Plastica e Google

Ricerca Google chirurgia plastica

Spesso il primo approccio alla chirurgia plastica viene fatto su internet. Così come quando si vuol acquistare un passeggino nuovo si cercano informazioni sul modello, lo si compara con altri tipi, si approfondisce l’argomento su blog, si leggono recensioni e solo allora si conclude l’acquisto on line o nel negozio prescelto. Il modus operandi è lo stesso, il nuovo modello d’acquisto è dettato dal world wide web e dal suo principale motore di ricerca, Google. Ora non è sempre facile effettuare una ricerca efficace se non si conosce la terminologia giusta, diamo allora qualche consiglio in merito.

Pensi di voler aumentare il volume del seno? Allora è indispensabile digitare la parola chiave più adatta come mastoplastica additiva.

Se invece vuoi diminuire il volume del seno al posto di cercare diminuzione seno potresti digitare mastoplastica riduttiva. Per molte sarà banale, ma vi assicuriamo che i risultati delle ricerche correlate parlano chiaro.

Lo sai che tecnicamente è anche inadatta la parola seno? Poiché Con il termine seno ci si riferisce allo spazio compreso tra le mammelle. Nel linguaggio comune, questo termine viene spesso usato in riferimento all’organo stesso. Va però precisato che tale termine, in riferimento alla mammella femminile, risulta essere errato. Perciò se la mammella va risollevata perché ha perso di volume e tono dopo una gravidanza o un dimagrimento, la parola chiave giusta è mastopessi. Anche per la ricerca di questo intervento si parla di con o senza protesi così come la mastoplastica

Spostiamoci su altre parti del corpo, per quanto riguarda l’aspirazione del grasso forse è superfluo ricordarvi che le parole chiave più utilizzate sono Liposuzione o Liposcultura,ma lo sapete che invece quando cercate diminuzione grasso braccia o lifting braccia in realtà state cercando informazioni su un intervento di brachioplastica? E le orecchie a sventola? Meglio cercare come otoplastica.

Le statistiche ci dicono che ci sono ancora molte persone che cercano aumento labbra al posto di filler labbra perché alle potenziali clienti sfugge il fatto che si usi l’acido ialuronico per questo trattamento di medicina estetica. Lo stesso acido ialuronico è indicato per il riempimento delle rughe come le nasogenieni e gli aumenti di volumi tipo zigomi o riempimento di avallamenti e difetti estetici del naso e quindi qui la parola chiave più indicata è rinofiller. Che ricordiamo è un trattamento estetico non permanente come invece è l’intervento chirurgico di rinoplastica che ancora viene digitato on line come riduzione naso o intervento naso. Il trattamento di medicina estetica che desta ancora curiosità è quello con la tossina botulinica, conosciuta come Botox che a differenza dell’acido ialuronico non riempie le rughe, ma le distende e viene utilizzato non solo per ringiovanire temporaneamente il viso, ma anche per combattere l’eccessiva sudorazione detta iperidrosi e addirittura bloccare l’emicrania fino a 6 mesi.

Speriamo che questi piccoli suggerimenti siano di aiuto per chi effettua indagini prima di affidarsi ad un professionista, è facile che questi termini vi riportino a siti più autorevoli piuttosto che a blog o social dove ci sono molti improvvisati della materia.

Il Dott. Domenico Campa è sempre felice di illustrarvi ed indicarvi il giusto trattamento dopo una valutazione del caso nei suoi studi di: Napoli, Salerno, Caserta e Civitavecchia (Roma).

Articoli correlati

5 buoni motivi per la mastoplastica additiva

5 Buoni motivi per aumentare il seno oggi

L’intervento di mastoplastica additiva negli anni ha subito un’ evoluzione notevole. In passato poteva capitare che molte aspiranti pazienti non…

Pubblicazioni
Chirurgia plastica - novità 2019

I trend di chirurgia plastica per il 2019

Ecco i trattamenti all'avanguardia per la chirurgia plastica con maggiore trend di crescita del nuovo anno. L’ossessione dei selfie, il desiderio…

Pubblicazioni